Il lettore personale online per gli studenti ora include nuove estese funzioni di libreria con la possibilità di archiviare i propri testi e documenti.

ReadSpeaker ha il piacere di annunciare l’uscita dell’ultima versione di ReadSpeaker TextAid con un’interfaccia utente completamente ridisegnata e una gamma arricchita di caratteristiche user-friendly. L’interfaccia utente – disponibile per ora in quattro lingue ma con ulteriori lingue previste a breve – è stata aggiornata per rendere ancora più semplice l’utilizzo di ReadSpeaker TextAid da parte degli studenti. Tra le nuove features spiccano i nuovi strumenti di caricamento e lettura dei documenti nonché l’assistenza alla scrittura. In particolare, è stata aggiunta una serie di strumenti di selezione del testo per migliorare ulteriormente l’accessibilità del testo. Gli utenti possono ora decidere di ascoltare una parte del testo e poi consultare con estrema facilità delle ulteriori informazioni riguardanti la parte di testo selezionata mediante una ricerca su Wikipedia o tramite motore di ricerca in una finestra separata. Gli utenti di ReadSpeaker TextAid hanno ora l’opportunità di accedere ad uno spazio di libreria personale dove salvare i testi desiderati e recuperarli a loro piacimento. Diverse impostazioni di evidenziazione e formattazione del testo permettono poi di personalizzare ulteriormente l’aspetto del testo in accordo alle preferenze individuali. È perfino disponibile uno strumento di traduzione per le varie lingue supportate. ReadSpeaker TextAid ora include gratuitamente al proprio interno docReader, il popolare plugin visualizzatore di documenti, che consente agli utenti di caricare documenti in tutta una serie di formati tra cui PowerPoint, Word, EPUB e PDF. Gli utenti possono salvare e caricare i documenti nella loro biblioteca personale all’interno di ReadSpeaker TextAid e accedere ad essi tramite qualsiasi browser o dispositivo collegato a internet. Gli studenti possono visualizzare e ascoltare in contemporanea il contenuto testuale dei loro documenti e, inoltre, modificare facilmente fattori come il tipo, la dimensione e il colore del font utilizzato nel documento. Per quanto riguarda l’assistenza alla scrittura, la nuova versione di ReadSpeaker TextAid include tutta una serie di migliorie. Ora, per esempio, gli utenti possono farsi rileggere ad alta voce il testo mentre lo digitano. Tra le opzioni disponibili vi è anche la rilettura di intere frasi o singole parole una volta terminato di scriverle. È inoltre possibile la lettura carattere per carattere, mentre sono già previsti ulteriori futuri arricchimenti di queste funzionalità. Anche il riquadro di immissione del testo è stato aggiornato e ora utilizza l’intera larghezza della finestra del browser per una migliore leggibilità e chiarezza di formattazione. L’aggiornamento del supporto alle istituzioni scolastiche/universitarie ora prevede una semplificazione del processo di gestione dell’utilizzo di ReadSpeaker TextAid tra gli studenti secondo quanto in uso con le biblioteche. Gli utenti istituzionali (scuole, università) possono indicare un “Coordinatore” di ReadSpeaker TextAid che ha il potere di aggiungere e rimuovere utenti, organizzare dei gruppi e nominare altri coordinatori. Il caricamento dei documenti può essere coordinato e i contenuti possono essere condivisi fra gruppi selezionati. Gli utenti istituzionali hanno inoltre accesso a dettagliate statistiche d’uso per tutti gli studenti e a completi strumenti di integrazione a livello di istituzione. “La nuova versione di ReadSpeaker TextAid è stata ridisegnata pensando alle esigenze specifiche degli studenti. Le novità introdotte a livello di features consentono agli utenti finali di approfittare più facilmente dei vantaggi della tecnologia della sintesi vocale text-to-speech e offrono alle istituzioni scolastiche tutti gli strumenti necessari per realizzare un’implementazione semplice, efficace e di utilizzo non problematico”, afferma Niclas Bergström, fondatore e CEO di ReadSpeaker.